Dietro le quinte di Terra Madre Salone del Gusto 2022

15 Giugno 2022

Ecco chi sono i partner che supportano la manifestazione

Anche quest’anno Terra Madre Salone del Gusto può fare affidamento sul sostegno di numerose aziende che con Slow Food condividono valori e visione. La quattordicesima edizione è quindi possibile anche grazie a partner nuovi e storici che mettono a disposizione degli organizzatori e delle centinaia di migliaia di visitatori competenze e attrezzature, oltre al sostegno economico fondamentale per la realizzazione di questo evento unico al mondo.

Non solo i main partner, Iren, Lavazza, Parmigiano Reggiano, Pastificio Di Martino, Quality Beer Academy, Reale Mutua e UniCredit, ma anche il prezioso supporto degli in kind partner e dei green partner, conosciamoli insieme.

In qualità di in kind partner BBBell, società che da oltre dieci anni si occupa di connettività veloce ultra larga, supporta ancora una volta Slow Food e garantisce la rete internet per le location di Terra Madre Salone del Gusto a Parco Dora. Grazie alla connessione wi-fi firmata BBBell, è facile e veloce condividere foto e momenti sui social, chattare con gli amici, scambiare opinioni e pareri sulla vetrina mondiale del cibo e dei produttori di piccola scala. 

A garantire la freschezza dei vini e delle altre bevande servite a Terra Madre Salone del Gusto saranno le cantinette refrigerate del marchio Liebherr, gruppo tedesco le cui apparecchiature per uso domestico e professionale sono da sempre sinonimo di qualità, design e innovazione. Liebherr è distribuito in Italia da BSD S.p.A.

Anche Bormioli Luigi e Bormioli Rocco, storiche aziende italiane punto di riferimento nella realizzazione di prodotti in vetro, mettono a disposizione i loro prodotti in occasione della manifestazione internazionale. I loro iconici calici e bicchieri consentiranno ai partecipanti di vivere al meglio brindisi e degustazioni.

L’acqua ufficiale di Terra Madre Salone del Gusto è San Bernardo, perfetta unione di qualità, tradizione ed eleganza con le sue fonti a 1300 metri sulle Alpi Marittime e la sua inconfondibile bottiglia disegnata da Giorgetto Giugiaro.

A queste aziende si aggiungono poi i green partner che, con il loro sostegno, contribuiranno a rendere l’evento sostenibile e attento all’ambiente. Tra questi Palm Green Pallet, impresa artigianale impegnata nella lavorazione del legno e fondata negli anni Sessanta, Talenteco, società con sede a Berlino specializzata in startup ed eventi green, Biorepack, consorzio nazionale per il riciclo organico degli imballaggi in plastica biodegradabile e compostabile, e Novamont, società benefit attiva nel comparto della biochimica e delle bioplastiche. Tra i green partner anche Cuki che da diversi anni sostiene Slow Food in numerose sue iniziative. Conosciuta in tutto il mondo per i prodotti per la conservazione degli alimenti, ha focalizzato la sua attenzione sulla sostenibilità ambientale aggiungendo un plus alla sua condotta aziendale, senza intaccare l’alta qualità dei materiali adoperati.

L’azienda torinese Oscalito, nata nel 1936 nel capoluogo torinese e ora guidata dalla terza generazione, supporta Terra Madre in una raccolta fondi. Specializzata nella lavorazione di fibre naturali di alta qualità, sviluppa linee di intimo e moda esternabile dedicate a uomo e donna. Inoltre, anche in questa edizione GTT, Gruppo Torinese Trasporti, società italiana leader nel settore della mobilità, implementa il trasporto pubblico urbano nei giorni della manifestazione così da permettere ai visitatori di raggiungere Parco Dora usufruendo di un servizio di mobilità sostenibile.

Novità di questa edizione di Terra Madre, l’ingresso di un nuovo partner, Mastercard, azienda tecnologica internazionale che opera nel settore dei pagamenti.