Due giornate a cura di Slow Food La Spezia alla scoperta del gusto sostenibile della mitilicoltura spezzina

28 Giugno 2022

Appuntamento l’1 e 2 luglio all’auditorium dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale di La Spezia con il convegno dedicato ai frutti di mare del golfo ligure

Venerdì 1 e sabato 2 luglio a La Spezia l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale, in collaborazione con la Cooperativa Mitilicoltori Spezzini e Slow Food La Spezia, organizza il convegno sulla mitilicoltura spezzina che vede tra i protagonisti gli abitanti marini del golfo ligure.

Patrocinato dalla Regione Liguria e dal Comune di La Spezia, il convegno si inserisce nel programma di The Road to Terra Madre, il ciclo di eventi che anticipa l’appuntamento con Terra Madre Salone del Gusto, la manifestazione internazionale che si svolgerà a Torino, Parco Dora, dal 22 al 26 settembre.

Convegno sulla mitilicoltura a La Spezia curato da Slow Food

Nel corso della due giorni sono diversi gli interventi, in particolare di carattere scientifico, sui temi della mitilicoltura con focus sulle ultime tecnologie impiegate per far fronte al cambiamento climatico. Numerosi anche i laboratori gastronomici organizzati dalla Condotta Slow Food La Spezia.

Due giorni per parlare di mitilicoltura, cambiamenti climatici e progetti di sviluppo

Ad aprire il programma di venerdì 1 luglio sono Mirko Leonardi, dirigente dell’Ufficio tecnico e di pianificazione infrastrutturale dell’Autorità di Sistema Portuale; Federico Pinza, direttore della Cooperativa Mitilicoltori Spezzini e Associati; Sandra Ansaldo, Fiduciaria di Slow Food La Spezia e CER Slow Food Liguria; il Sindaco di La Spezia Pierluigi Peracchini e l’Assessore e Vice Presidente Regione Liguria Alessandro Piana. La giornata prosegue poi con gli interventi, moderati da Monica Fiorini, di Paolo Varrella, Presidente della Cooperativa Mitilicoltori Associati, su “La Mitilicoltura e i cambiamenti climatici” e di Giampietro Ravagnan, professore di microbiologia dell’Università Ca’ Foscari, che si concentra sulla “Mitilicoltura 4.0”.

Seguono poi le presentazioni di due progetti dedicati al golfo spezzino: “Il progetto Smart Bay di Santa Teresa” a cura di Chiara Lombardi, Ricercatrice del laboratorio ENEA di biodiversità e servizi ecosistemici, e “Il progetto Horizon” curato da Federica Montaresi, Responsabile del Settore innovazione e progetti speciali dell’AdSP.

L’Onorevole Lorenzo Viviani prende poi parte al convegno con l’intervento “Produzione primaria nel Mar Ligure”, mentre i “Progetti di sviluppo della molluschicoltura in Liguria” sono spiegati da Mirvana Feletti, funzionario esperto in programmazione e gestione di programmi e progetti in materia di pesca a acquacoltura. A concludere i lavori, l’intervento della presidente di Slow Food Italia, Barbara Nappini, che illustra il progetto “Terra Madre e le esperienze di rigenerazione che nascono dai territori e dalle comunità”.

Dopo una tavola rotonda tra i relatori della mattinata, il pomeriggio prosegue con la premiazione dei vincitori della quarta edizione del premio fotografico nazionale “Mitilicoltori e biodiversità marina” e “L’ostrica e muscolo (mitilo)”, organizzato dalla Cooperativa Mitilicoltori Spezzini. A chiudere la giornata, il laboratorio sulle ostriche organizzato nell’ambito di “Liguria da Bere” presso lo stand Officina dei Sapori della Camera di Commercio Riviere di Liguria.

La due giorni prosegue nel pomeriggio di sabato 2 luglio con il convegno “Imprenditrici di mare e di terra” a cura di Fidapa e Slow Food Liguria presso la tenuta Buranco a Monterosso. A chiudere la manifestazione il laboratorio sui muscoli.